Riflessioni

Ciò che doni ti ritorna indietro

Buongiorno Lettori,

Oggi come spesso capita in questo blog ho bisogno di far fluire un pò di pensieri, emozioni e parole che da sempre mi attraversano sul senso dell’abbondanza. Ho parlato spesso di ciò che materialmente noi umani facciamo uso e consumo, ma mai ho affrontato l’argomento circoscrivendo tale argomento;

1° perché lungi da me di aver veramente afferrato tale nozione a pieno, ma posso definirvi ciò che è emerso e come mi risuona tale concetto, poiché è stato un cammino lungo e non accessibile come si vuole far credere con un semplice corso sull’abbondanza o “legge di attrazione”

2° perché dento di me ho tante resistenze ancora attive legate al mio passato.

L’abbondanza o la ricchezza non è mai un fatto materiale, ma non appena si inizia a fare un percorso per comprenderla, viene naturale iniziare ad indagare sul senso profondo in essa contenuta. Allora vien da sé che non è mai un affannarsi per trovarla nel Mondo materiale delle forme, perché dopo tanto vagare scopri che è essenziale e non per nulla scontato rivolgersi dentro noi stessi.

La ricchezza è legata al senso profondo dell’esistenza e la comprensione di ciò che in essa è racchiusa.

E’ l’accorgersi constante di ciò che ci circonda in ogni singolo istante, poiché esso non è mai uguale a l’istante precedente.

E’ l’osservare senza ingarbugliarsi in constatazioni o riflessioni.

E’ la nostra presenza costante che testimonia ogni singolo momento.

E’ la gratitudine che dentro di noi alimentiamo.

E’ l’accoglienza che diamo ai cambiamenti, senza sentirci impotenti, ma accogliendo le opportunità in modo positivo.

E’ il focus sulle nostre credenze reali, su ciò che per noi risuona veritiero, che non coincide mai con quello che ci hanno imposto gli altri.

E’ l’offrirsi al prossimo con gesti disinteressati, senza che dentro di noi scaturisca la ragione, che né valuti i pro e i contro.

E’ la certezza assoluta che noi non siamo la nostra personalità, ma che siamo molto di più di quello che essa percepisce attraverso i filtri dei suoi traumi.

E’ la comprensioni che esista una coscienza divina, è che la nostra anima è venuta qui sul pianeta terra per imparare.

E’ aprirsi sia per donare ma anche per ricevere.

E’ l’empatia con cui ci rapportiamo al mondo.

E’ il saper comunicare senza utilizzare tante parole.

E’ il saper gioire anche della sola nostra presenza.

E’ il saper perdonare.

E’ l’attitudine alla vita pro-attiva

E’ il saper connettersi all’Universo.

E’ trovare la connessione con Madre Terra, celebrandola e rispettandola.

E’ l’aver compreso che non è utile combattere le ingiustizie del Mondo, ma anche in esse vi è racchiuso un insegnamento.

E’ la voglia di volersi allineati all’amore, mantenendo le vibrazioni positive.

Sicuramente ci sono tantissime altre cose che fanno chiarezza sul senso dell’abbondanza e sul dare e avere. Queste sono quelle che in questo momento sono emerse e che ho potuto sperimentare.

Vi lascio un breve cortometraggio che ho pubblicato sul mio canale youtube, che nella sua semplicità è racchiusa tutto ciò che le parole non riescono ad esprimere.

Buona visione.

A presto lettori ❤️

Annunci

Un pensiero riguardo “Ciò che doni ti ritorna indietro”

  1. Evening һousehold devotions were probablү tһe most essential elements of Lee and Larry?s day.

    Daddy learn part of the story of Jesus coming at
    Christmas which iѕ where һe learn every year
    throughout December so they would know tһe true puгpose for Christmas, to have
    fun the beginning of Jesus. At the finiѕh of it, Lee asked,
    ?Daddy, did Jesus get a celebration yearly with presents аnd a clown too?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...